Co – progettiamo una città più verde

E se il desiderio più grande di un bambino che vive in una città fosse quello di avere più aree verdi a disposizione? È proprio a questa esigenza che risponde l’innovativo progetto di riqualificazione ambientale di nove giardini scolastici promosso dal Comune di Milano, da un’idea di Legambiente e ABCittà. Spazi che troppo spesso appaiono poveri, anonimi, scarsamente attrezzati e quasi sconosciuti agli stessi residenti dei quartieri. Un progetto che è soprattutto educativo, frutto di una metodologia partecipativa che coinvolge attivamente i bambini fruitori del giardino, il personale della scuola e le famiglie, dalla fase di ideazione a quella di trasformazione e gestione delle nuove aree.

Sono 4500 i bambini coinvolti in questo processo di valorizzazione dei giardini scolastici, che li ha visti protagonisti in fase di progettazione a scuola, durante i mesi più freddi, disegnando “il giardino dei loro sogni” assieme ai compagni.

“Nell’incontro con i vari assessori durante delle sedute speciali dei Consigli di Zona dei Ragazzi – spiega Maria Grazia Guida, vicesindaco e assessore all’Educazione e Istruzione - molti bambini ci avevano espresso il desiderio di intervenire sui loro giardini scolastici. Così è nata l’idea di far progettare e realizzare a loro i progetti per migliorare gli spazi verdi all’interno delle scuole. Siamo felici di dare il via a questo bel percorso che coniuga responsabilità, partecipazione ed educazione ambientale”.

 

Prendersi cura dello spazio e delle relazioni che si sviluppano in esso è solamente uno degli ambiziosi obiettivi dei giardini scolastici, che proprio grazie alla partecipazione dei bambini che li abitano regalano a chi li vive il senso di appartenenza a un luogo. A beneficio della comunità stessa, che resa consapevole della propria responsabilità nelle scelte di miglioramento delle aree coinvolte, può così godere di spazi verdi e fruibili anche in orari extrascolastici e sentirsi realmente “cittadinanza attiva”.

 

 

 

 

 

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>