My Edutainment: una piattaforma di scambio per gli insegnanti

Un posto in cui scambiarsi esperienze di aula: idee, progetti, dritte per aggiornarsi, al limite anche mettendo a patrimonio comune quel che non funziona, in una classe di Cuneo o in una di Siracusa. Un osservatorio alternativo sul mondo della scuola – di ogni ordine e grado – senza la pretesa di essere esaustivo, ma con l’entusiasmo e la fresca incoscienza di chi ha in mente un punto di vista fuori dal coro. Infine, la stanza delle “buone pratiche”, una rassegna di percorsi didattici testati sul campo, con un comune denominatore: la voglia di educare divertendo.

Tutto questo è My Edutainment, il portale dedicato a voi docenti con l’ambizione di proporsi quale piattaforma multiforme all’interno della quale è più facile essere propositivi che negativi, è più facile fare il pieno di informazioni e strumenti che limitarsi a essere spettatori. Per costruire tutti assieme la scuola che immaginiamo. E che vorremmo.

Sì, l’idea di fondo è proprio questa: facciamo crescere My Edutainment assieme. Con il forum, rinnoviamo la prospettiva dell’agorà. Certo, non saremo i primi né gli ultimi a esaltare lo spazio pubblico on line, ma la novità è che qui non si cerca di costruire uno sfogatoio. Qui la sfida è elettrizzante: trasformare la community in un centro di gravità dove far emergere un confronto costruttivo che diventi sorgente e ispirazione per immaginare progetti di edutainment sempre più stimolanti. E naturalmente, ancorati alla didattica.

Perché “imparare divertendo” è la nostra mission. E, perché no, un buon proposito per personalizzare la nostra – e la vostra – cassetta degli attrezzi educativi. Ecco perché abbiamo pensato a voi, quando abbiamo deciso di mettere a disposizione sul portale l’anteprima dei materiali dei kit didattici realizzati dal team di d&f  e tutte le informazioni del caso. Chi è d&f? L’alter ego di My Edutainment. Anzi, immaginatelo così: My Edutainment come il biglietto da visita di un gruppo di professionisti che crede fortemente nell’importanza della sinergia tra soggetti privati e scuola pubblica. E che ha individuato nei progetti di edutainment il codice di accesso per farli comunicare.

Da una parte ci sono quelli che la scuola italiana la fanno giorno per giorno. La scrivono e la riscrivono. La interpretano e si industriano per migliorarla. Siete voi docenti. Al centro, le nuove generazioni. E poi ci sono aziende e realtà no profit che hanno deciso di dare una nuova chiave di lettura al loro ruolo di attori sociali: quella dell’edutainment. E per farlo, entrano in classe con d&f offrendo kit didattici gratuiti - messi a punto anche attraverso la consulenza di pedagogisti, nutrizionisti, psicologi ed esperti di vari settori – con i quali svolgere percorsi didattici sempre nuovi che integrano armoniosamente i programmi scolastici. Ma con quel pizzico di creatività e partecipazione che non guasta.

Beh, poi c’è un motivo in più: come piccolo benvenuto per chi di voi avrà la voglia di farci sentire la sua voce rispondendo a semplici domande, c’è la possibilità di partecipare all’estrazione per vincere un iPad 2. Basta iscriversi a My Edutainment. Ed essere un docente, naturalmente. Ci date una mano a migliorarci giorno dopo giorno?

 

    2 pensieri su “My Edutainment: una piattaforma di scambio per gli insegnanti

    1. Molto positivo il coinvolgimento serio e la sensibilizzazione delle aziende private nella scuola statale. In questo momento così difficile, è sempre più necessario l’ interessamento di privati che può offrire positive iniziative per promuovere una vera cresita a 180 ‘ alle nuove generazioni, cosi penalizzarte dai tagli alla spesa pubblica.

    2. Gentile signora Camilla,

      grazie per aver espresso la sua opinione su un tema così attuale come l’importanza dell’aiuto di aziende private alla scuola pubblica. E’ fondamentale un supporto alla scuola perchè è al suo interno che si formano le generazioni del futuro.

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>