Tablet School

L’avanzamento tecnologico della scuola dà l’opportunità di ripensare il modo stesso di insegnare e apprendere: la didattica supera la tradizionale lezione frontale mettendo gli studenti al centro dell’apprendimento.

Non basta, però, munirsi di tablet, pc ed e-book per costruire una scuola digitale e digitalizzata. È necessario un ammodernamento dell’intero sistema scolastico.

Un aiuto concreto in questa direzione viene dal Centro Studi ImparaDigitale che, in associazione con 21 istituzioni scolastiche, propone un modello innovativo con il quale la didattica si sviluppa sulla base di un metodo collaborativo tra professori e studenti che permette di creare insieme il testo digitale per lo studio.

Il 5 aprile, il Centro Studi, con il patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia, ha organizzato a Bergamo “Tablet School”, il primo meeting nazionale degli studenti della scuola digitale del futuro.

Durante questo incontro sono invertiti i ruoli tradizionali: questa volta sono stati gli studenti a prendere la parola, invitati a salire sul palco per raccontare le sperimentazioni in fatto di utilizzo del digitale a scuola, il modo in cui loro stessi usano le tecnologie per l’apprendimento e la scuola che loro immaginano per il prossimo futuro.

Mentre gli insegnanti, sono stati chiamati ad ascoltare, prestare attenzione alle esigenze e agli interrogativi posti dai ragazzi.

È facile perdersi nell’enorme disponibilità di dati e informazioni che solo la rete può dare, le sfida è poter conciliare la conoscenza disponibile in rete con i programmi scolastici e con i testi tradizionali, come integrarla con gli ebook.

Lo sguardo si volge ad altri paesi come la Danimarca dove la scuola che da noi è solo un’utopia, è già reale. Senza lavagne né fogli.

Ma la scuola italiana è realmente pronta ad affrontare questa rivoluzione?

 

    Lascia un Commento

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>